Link107 come ottimizzare comunicazione online

Negli ultimi anni, chi prima chi dopo, un po’ tutti quelli che fanno impresa hanno capito di dover in qualche modo presidiare il web per espandersi, rafforzarsi, trionfare o anche, semplicemente, sopravvivere.

Questo processo ha fatto instaurare un circolo potenzialmente virtuoso, perché la riflessione del mondo delle imprese sul digital e sulle opportunità che offre porta alla ribalta un altro interrogativo basilare: come posso ottimizzare la mia presenza sul web?

Proviamo a rispondere a questa domanda. Prima però, capiamo perché questa questione è tanto rilevante.

OTTIMIZZARE SIGNIFICA GUADAGNARE

Comunicare la propria attività d’impresa, lo sappiamo tutti, è fondamentale: se faccio qualcosa ma non lo dico a nessuno, nessuno potrai mai interessarsi a quello che faccio.

Tutte, o quasi, le attività di comunicazione d’impresa hanno un costo, in termini di tempo e denaro investito. Questi costi sono giustificati da un ritorno d’immagine e quindi economico che dovrebbe essere di portata maggiore rispetto all’investimento iniziale. Questo ritorno economico però non è automatico né garantito: bisogna guadagnarselo.

Il ROI (ROI, ovvero Return on Investment) non aumenta all’aumentare dell’investimento iniziale, ma cresce con l’ottimizzazione delle attività intraprese.

Questo vuol dire, in buona sostanza, che investire tempo e denaro su attività digital improvvisate – per non dire amatoriali – ha sì un basso costo, ma genera uno spreco di risorse anziché profitti.

Al contrario un’attività avviata a seguito di analisi e messa a punto di un piano di azione efficace – a livello di infrastrutture, strumenti, strategie, contenuti – avrà un costo diverso in termini di tempo e/o denaro, ma sarà in grado di generare profitto.

 

Link107 comunicazione online ottimizzare presenza web

COME OTTIMIZZARE SITO WEB, SOCIAL MEDIA, CONTENUTI E ADVERTISING

Come fare allora per ottimizzare la propria presenza e le proprie attività sul web?

Innanzitutto va detto che non c’è una formula magica, una regola generale sempre valida. La prima parola chiave è personalizzazione. In base al proprio mercato di riferimento, ai competitors, agli obiettivi, al target di pubblico a cui ci si rivolge, ogni organizzazione dovrà avere un approccio diverso al web.

IL SITO WEB

Gran parte delle imprese si troverà innanzitutto a dover avere un sito di qualità. Già, perché avercelo e basta non basta più. Adesso Google per farci emergere nelle ricerche vuole che il nostro sito sia performante, sicuro e di facile utilizzo. Gli utenti, poi, si sono spostati sul mobile, dove trascorrono il 77,2% del tempo di navigazione. Se il proprio sito non rende sui dispositivi mobili, lo vedranno davvero in pochi.
Una volta che ci si è dotati di un sito ottimizzato in base ai propri scopi, si passa a riempirlo con i contenuti. Cosa devo dire al mio pubblico? Come lo voglio dire? Ecco quindi che si deciderà come esaltare al massimo i propri punti di forza tramite i contenuti, che genereranno interesse e traffico.

I SOCIAL MEDIA

Questo stesso genere di messaggi andrebbe riprodotto, con i dovuti accorgimenti, sui Social Media. Ogni Social è un mondo a sé, e se così non fosse non ne esisterebbero così tanti. Bisogna capire dove sta il proprio target, e quando ci sta. Solo così saremo certi che i nostri sforzi siano diretti effettivamente verso chi vogliamo, e non si disperdano.

I CONTENUTI

Individuati i Social più adatti, bisogna pianificare le attività di pubblicazione. Allora ci si doterà di piano editoriale a medio/lungo termine e si condivideranno contenuti utili, interessanti e finalizzati a promuovere prodotti o servizi. Postare contenuti periodicamente in maniera quasi casuale o programmarli in anticipo fa la differenza. Provateci, se non lo fate già.

L’ADVERTISING

Ottimizzare una campagna di web marketing significa invece far sì che si possa ottenere un buon ritorno sull’investimento fatto in advertising. Questo si ottiene analizzando bene canali, strumenti e messaggi in riferimento al target e all’obiettivo della campagna stessa, e avendo buone capacità di lettura e analisi dei risultati per ottimizzare eventuali aspetti in corso d’opera (es. l’efficacia di un messaggio o la profilazione del target).

Soprattutto, non ci si dovrebbe mai dimenticare che le nostre attività sul web devono essere integrate fra loro in maniera armonica e coerente.
Con un lavoro buono, perseverante e con i giusti strumenti, i risultati arrivano.

Tu hai già provveduto a ottimizzare la tua presenza web? Se non lo hai ancora fatto, rivolgiti a noi per sapere come potresti sfruttare questa leva, scrivendoci una mail a info@link107.com.

Bisogno?